Nucleare: Greenpeace 'assalta' il Colosseo, il Ponte Vecchio ed il Campanile di San Marco

302

nucleare colosseoSi avvicina il giorno dei referendum su acqua pubblica, nucleare e legittimo impedimento e l’associazione ambientalista Greenpeace lo ricorda srotolando oggi due enormi striscioni sul Colosseo a Roma e su Ponte Vecchio a Firenze per sostenere il quesito referendario sul nucleare. Lo stesso striscione a sfondo giallo è stato appeso in nottata al campanile di San Marco a Venezia.
A Roma “quattro attivisti hanno aperto uno striscione di 300 metri quadri con l’appello: “Italia, Ferma il nucleare. Vota sì”. Lo striscione è stato calato dalla sommità del secondo ordine degli archi del Colosseo”. Uno striscione con lo stesso slogan ma più piccolo, 60 metri quadrati, è stato aperto invece a Ponte Vecchio.

“Questa volta Greenpeace ricorre a gesti eclatanti non per protestare, ma per chiamare al voto tutti gli italiani perché adesso come mai siamo ad un soffio dal successo: fermare il nucleare in Italia ed aprire una nuova era di energie pulite e rinnovabili» ha detto in un comunicato Alessandro Giannì, direttore delle Campagne di Greenpeace Italia.


NESSUN COMMENTO