Quorum Raggiunto: vincerebbero i SI tra il 93% e 97%

333

quorum nucleareSi sono chiusi i seggi dei referendum popolari alle 15 con un dato di affluenza che va al di là delle più rosee previsioni. La percentuali di votanti ai quattro referendum si aggira tra il 54,5 e il 59,5% secondo la prima stima degli Instant poll dell’istituto Emg per ‘la7’. I ‘sì’ si attestano tra il 93 e il 97%.
Anche Termometro Politico ha stimato che l’affluenza in Italia dovrebbe raggiungere il 55% alla chiusura dei seggi, alle ore 15.
Intanto sono arrivate le prime reazioni; il Premier Berlusconi già prima della chiusura dei seggi ha affermato a proposito dell’esito referendario: “L’Italia probabilmente a seguito di una decisione che il popolo italiano sta prendendo in queste ore, dovrà dire addio alla questione delle centrali nucleari e quindi dovremo impegnarci fortemente sul settore delle energie rinnovabili”.
Condivide la posizione del premier anche il Ministro dell’Ambiente Prestigiacomo che ha affermato: “L’energia pulita è un settore in grandissima espansione ed oggi occorre guardarla con un orizzonte che vada ben oltre il 2020, data che fissa gli impegni internazionali del nostro paese in materia di rinnovabili. Su questo tema esiste una vasta adesione bipartisan. Dobbiamo guardare lontano, rafforzando la strategia intrapresa dal Governo che vede nelle rinnovabili non solo un essenziale contributo ai bisogni energetici ma anche una fondamentale filiera di sviluppo imprenditoriale e occupazionale, affinchè l’Italia possa avere un ruolo da protagonista nell’economia del domani”.

Intanto il presidente dei Verdi, Angelo Bonelli, allo scoccare delle 15, insieme a un nutrito gruppo di militanti del Sole che Ride, dopo un count down di trenta secondi, ha brindato al quorum in Piazza del Pantheon, a Roma: “Siamo felicissimi è una giornata straordinaria per la democrazia e per l’Italia”.


NESSUN COMMENTO