Festival di teatro-ambiente “AmbientAzioni Junior” – 11 Novembre – 2 Dicembre 2012 – Padova

651

Per sensibilizzare i più piccoli ai temi dell’ambiente, della raccolta differenziata e del riciclo e insegnare loro l’importanza di una sana alimentazione, Arci Padova promuove il festival di teatro-ambiente “AmbientAzioni Junior”, proprio in occasione della settimana Unesco di educazione e sviluppo sostenibile, quest’anno dedicata all’alimentazione, e della settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

Per quattro domeniche consecutive dall’11 novembre al 2 dicembre, a partire alle 16.30 presso il circolo culturale Carichi Sospesi (vicolo del Portello 12), in calendario divertenti spettacoli teatrali per bambini dai 3 agli 11 anni e laboratori di riciclo in cui inventare e creare insieme giocattoli e oggetti dando nuova vita a “rifiuti” quotidiani come giornali, tappi, bottiglie, lattine…; e a metà pomeriggio, la “merenda tutta salute”: uno spuntino genuino, biologico e di stagione proposto ai piccoli ospiti dalle aziende e cooperative sociali del territorio impegnate a promuovere l’agricoltura biologica.

 

L’iniziativa, a ingresso libero e gratuito, è promossa da Arci Padova, Comune di Padova–Assessorato all’Ambiente e circolo culturale Carichi sospesi, con il contributo di Camera di Commercio di Padova, Coop Adriatica e Cassa di risparmio del Veneto.

 

A dare il via al festival domenica 11 novembre sarà “Natalina la contadina” della compagnia I Fantaghirò, uno spettacolo per raccontare e far conoscere ai bambini il mondo contadino, realtà spesso lontana dalla loro esperienza diretta: alle prese con i merli che mettono in pericolo il raccolto di golose ciliegie rosse, la protagonista è impegnata a mettere in salvo il meraviglioso albero di ciliegio.

Domenica 18 sarà “Capitan Spaccaneve e mozzo Smilzo nel mare dei pazzi (pupazzi)” della compagnia Teatro Invisibile a divertire il giovanissimo pubblico con un viaggio fantastico attraverso mari ignoti e tempestosi per risolvere un mistero. Ma i due protagonisti finiranno spesso fuori rotta a causa delle tecniche di navigazione circensi e poco marinaresche; sarà grazie all’aiuto del pubblico che i naviganti eviteranno di calare a picco. Uno spettacolo di acrobatica, giocoleria, pupazzi, arricchito da monologhi folli che, sorridendo, faranno riflettere sulla tutela dell’ambiente.

Il 25 novembre sul palco la cooperativa Jonathan con “La principessa Fiore”, una fiaba poetica e delicata che narra l’incontro della principessa Fiore con il re dei rovi e delle spine, in un castello cupo di pietra grigia. Con l’aiuto degli effetti speciali, burattini e attori, trascineranno il pubblico a giocare con i 5 sensi coinvolgendolo sul tema del rispetto della natura.

Chiuderà il festival domenica 2 dicembre la “Sonata dell’acqua” della compagnia Livello quattro con la storia di una goccia d’acqua, del suo viaggio che inizia da una nuvola carica di pioggia e la porterà a conoscere cani, farfalle, topi salterini, un affascinante principe, pesci colorati, tartarughe, conchiglie vanitose, fino a raggiungere via via sempre più veloce il mare aperto. Nessuna parola recitata, solo musica classica (Chopin, Mozart, Bach…), e la tecnica del teatro a luci nere creerà effetti speciali e piccole magie.

 

Per informazioni: Associazione Arci Padova, tel. 049-8805533, e-mail: padova@arci.it

Per prenotazioni: inviare nome, cognome, indirizzo mail e numero di persone via sms al 346-5052493

 

NESSUN COMMENTO