Smaltimento Rifiuti speciali e urbani con Pci > 13.000 kj/kg: proroga sino al 31 Dicembre 2013

317

È stato definitivamente convertito in legge il 22 gennaio 2013 il Dl 1/2013 contenente la proroga al 31 dicembre 2013 della possibilità di smaltire in discarica rifiuti speciali e urbani con Pci > 13.000 kj/kg.

Per l’entrata in vigore la legge di conversione attende solo l’uscita in Gazzetta ufficiale. L’ultima proroga (fino al 31 dicembre 2012) al divieto di ammissibilità in discarica dei rifiuti con Pci (acronimo di “potere calorifico inferiore”) superiore a 13.000 kj/kg era stata prevista dal Dl 216/2011, convertito in legge 14/2012 (Dl “Milleproroghe”). Il termine originariamente fissato dall’articolo 6 del Dlgs 36/2003 nella data del 1° gennaio 2007 era stato poi prorogato fino al 31 dicembre 2012 dopodiché non era stata disposta più nessuna proroga facendo scattare il divieto.

Su sollecitazione degli operatori di settore, viste anche le regole Ue che sono meno severe (non prevedono tale divieto), con il Dl 1/2013 confermato dalla legge di conversione appena approvata, è scattata la ulteriore proroga al 31 dicembre 2013 consentendo la gestione in discarica anche di questa particolare tipologia di rifiuti. Sono invece ammissibili in discarica, senza proroghe, i rifiuti provenienti dalla frantumazione degli autoveicoli a fine vita e dei rottami ferrosi per i quali sono autorizzate discariche monodedicate che possono continuare ad operare nei limiti delle capacità autorizzate alla data del 27 febbraio 2011.

(fonte: reteambiente.it)

Scarica il d.l. 1/2013


NESSUN COMMENTO