AIEA: lieve incremento di produzione di energia nucleare dopo il calo post-Fukushima

952

The Exelon Byron Nuclear Generating StatSecondo un nuovo rapporto pubblicato dall’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA), la produzione di energia nucleare nel mondo ha registrato un lieve incremento nel 2012, dopo un calo nel periodo successivo all’anno precedente la catastrofe di Fukushima in Giappone.

Secondo la AIEA, alla fine del 2012, vi erano 437 reattori nucleari operativi in tutto il mondo, due in più rispetto al 2011, dei quali 3 nuovi sono stati collegati alla rete, e due che hanno ripreso la loro attività dopo le riparazioni, e tre sono stati chiusi definitivamente. Queste 437 centrali nucleari hanno una capacità totale di generazione di 372,5 gigawatt, 3,7 GW in più rispetto al 2011. Le ultime anticipazioni della AIEA, che si basano sulle dichiarazioni degli Stati Membri, indicano che il numero potrebbe aumentare di 80 o 90 nei prossimi 20 anni, con la possibilità di raddoppiare anche. Ci sono 67 nuovi reattori in costruzione. La crescita più importante per i prossimi decenni è prevista nei paesi come la Cina e l’India, che sono già importanti utenti di energia nucleare. Il Sud Africa sta progettando di costruire altri reattori nei decenni a venire. Altri paesi hanno deciso di introdurre il nucleare nel loro mix energetico, tra cui il Bangladesh,l’ Egitto, Giordania, Nigeria, Polonia e il Vietnam. Disastro presso la centrale nucleare di Fukushima nel 2011, innescato da un terremoto e uno tsunami, ha sconvolto il mondo nucleare e ha sollevato un punto interrogativo sul fatto se l’energia atomica è sicura. In seguito all’ incidente, alcune nazioni, tra cui la Germania, Svizzera e il Belgio hanno deciso di abbandonare l’energia nucleare e aumentare invece la dipendenza dalle fonti energetiche rinnovabili. Anche se alcuni paesi hanno deciso di avviare i programmi nucleari in ritardo, altri hanno continuato con i loro piani di introdurre l’energia nucleare nel mix energetico. Se un paese decide che l’energia nucleare entrerà a far parte del suo mix energetico, l’AIEA sorveglierà la costruzione e la gestione degli impianti nucleari in modo che essi siano sicuri, efficienti e redditizi, ha dichiarato il Direttore generale dell’AIEA, Yukiya Amano. L’energia nucleare ha molti vantaggi in quanto può contribuire a migliorare la sicurezza energetica, ridurre l’impatto della volatilità dei prezzi dei combustibili fossili, attenuare gli effetti dei cambiamenti climatici e potrebbe anche rendere le economie più competitive.

(fonte: energymarketprice.com)


NESSUN COMMENTO