Rapporto ENEA : Le detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente 2011

759

rapporto enea 2013Il rapporto predisposto dall’Unità tecnica Efficienza Energetica dell’ENEA presenta i risultati ottenuti nel corso dell’anno fiscale 2011 dalla misura di incentivazione che riconosce una detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti.

I dati complessivi associati alle pratiche inviate ad ENEA nel solo anno fiscale 2011 evidenziano quanto segue:

  • 280.700 pratiche totali;
  • investimenti complessivi superiori a 3.300 milioni di euro;
  • valore complessivo degli importi portati in detrazione oltre 1.820 milioni di euro;
  • risparmio energetico complessivo in energia primaria superiore a 1.435 GWh/anno;
  • COnon emessa in atmosfera pari a circa 305 kt/anno.

 

Il rapporto consente anche la valutazione comparata dei principali indicatori, sia su base regionale sia in funzione delle variazioni annuali nel periodo di osservazione 2007-2011.

Dalla stima dei dati cumulati di risparmio energetico e di CO2 non emessa in atmosfera riconducibili ad oggi al meccanismo fiscale del 55% e proiettati al 30.06.2013 (ossia alla data di chiusura presunta della campagna di incentivazione sin qui attivata dal d.min. 19.02.2007) si evince che:

  • sarà possibile attribuire un valore complessivo di risparmio energetico prodotto dal cosiddetto 55% pari a quasi 10.000 GWh/anno;
  • a questo dato corrisponderà un beneficio ambientale in termini di CO2 non emessa in atmosfera pari a oltre 2.000 kt/anno;
  • il maggior contributo dei risultati ottenuti sarà da attribuire agli interventi di climatizzazione invernale – pur non essendo la tipologia di intervento più diffusa numericamente sul territorio – mentre saranno relativamente ridotti gli effetti derivanti dagli interventi di riqualificazione energetica operati sull’involucro edilizio opaco.

 

Cumulando il numero delle pratiche inviate ad ENEA dal 2007 ad oggi e proiettando tale numero al 30.06.2013 si ottiene che circa il 7% del patrimonio edilizio nazionale avrà subito un ciclo di riqualificazione energetica (parziale o globale) beneficiando di questo specifico sistema di incentivi.

I dati riportati mettono in luce quanto il “meccanismo del 55%” si sia diffuso sul territorio nazionale dal 2007 a oggi.

 

Scarica il sommario

Scarica il rapporto completo

NESSUN COMMENTO