Convegno “Rifiuti 2013: riqualificazione aree dismesse e rischio sito” – 11 Giugno 2013 – Milano

317

logo_pulito_rifiuti_solo_grafica_no_testo“Rifiuti 2013: riqualificazione aree dismesse e rischio sito”
Martedì 11 giugno 2013
Ore 9.30 – 13.30
Palazzo Isimbardi (Sala Affreschi)
Corso Monforte 35, Milano

Si sposta a Milano per la seconda edizione il Convegno “Rifiuti 2013: riqualificazione aree dismesse e rischio sito”, che sarà ospitato il prossimo 11 giugno 2013 presso la prestigiosa sede di Palazzo Isimbardi (corso Monforte 35) dalle 9.30 alle 13.30.

Il convegno vuole essere un momento d’incontro tra esponenti delle istituzioni, della comunità scientifica e del mondo industriale sul tema della gestione dei rifiuti, con un focus particolare dedicato al recupero delle aree ex-industriali dismesse. Una realtà molto diffusa in tutto il Paese, che può rappresentare un’opportunità di sviluppo e riqualificazione del territorio, se gestita secondo principi di sicurezza e corretta valutazione ambientale.

La prima parte del convegno sarà dedicata alle principali novità legislative del settore rifiuti, con la presentazione del riavvio del Sistema SISTRI, delle novità derivanti dall’estensione della 231/01 e del recente DM 22/2013, relativo alla disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto per determinate tipologie di combustibili solidi secondari.

La seconda parte dell’evento sarà invece di taglio progettuale e sarà incentrata sul tema del recupero delle aree industriali dismesse, con un’attenzione particolare alla valutazione ambientale strategica e alla pianificazione urbanistica e del territorio. Si parlerà inoltre di rischio sito, in relazione agli obiettivi di utilizzo del territorio e nei cambi di destinazione d’uso dell’area oggetto di intervento, anche attraverso la presentazione di best practice nazionali ed internazionali.

“Rifiuti 2013: riqualificazione aree dismesse e rischio sito”
Martedì 11 giugno 2013
Ore 9.30 – 13.30
Palazzo Isimbardi (Sala Affreschi)
Corso Monforte 35, Milano


NESSUN COMMENTO