Milano: Inaugurato il Festival dell' Agricoltura sul tema dello spreco alimentare

409

Agricoltura-Milano-Festival-2013-300x336E’ stata inaugurata oggi con il Convegno “Obiettivo Fine Spreco” a Palazzo Isimbardi la prima edizione di Agricoltura Milano Festival, la nuova iniziativa milanese che andrà in scena da oggi fino a domenica 6 ottobre con oltre 35 eventi per scoprire l’anima agricola di Milano.

Il Convegno “Obiettivo Fine Spreco” si è focalizzato sul tema dello spreco alimentare ed è stata occasione per la firma dei Sindaci dei 61 Comuni di Parco Agricolo Sud Milano di Carta Spreco Zero promossa da Last Minute Market, il decalogo di buone pratiche contro gli sprechi alimentari, idrici, energetici sottoscritto ad oggi dai sindaci di oltre 1000 comuni italiani, tra cui Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano.
I lavori del convegno sono stati aperti da Guido PodestàPresidente della Provincia di Milano. Hanno partecipato:
 
Federica BernardiPresidente Dipartimento LLPP e Politiche agricole di Anci Lombardia
Andrea ChecchiSindaco di San Donato Milanese e Presidente dell’asselemblea dei sindaci dei 61 Comuni del Parco Sud
Ada Lucia De CesarisVice sindaco del Comune di Milano e Assessore all’Urbanistica, all’Edilizia Privata e all’Agricoltura
Gianni Fava, Assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia
Andrea Segrè, Fondatore e Presidente di Last Minute Market
Claudia SorliniCoordinatrice Comitato Scientifico Internazionale per Expo 2015 del Comune di Milano

La  discussione è stata coordinata Pasquale Maria CioffiDirettore Parco Agricolo Sud Milano; ha concluso i lavori Maurizio MartinaSottosegretario alle politiche Agricole.

Iniziative sui temi della agricoltura, del cibo, della qualità della produzione agroalimentare e della alimentazione in genere sono diffuse su tutto il territorio nazionale quasi senza soluzione di continuità di calendario e di sedi.

Esiste una ripetitività di proposte che di per sé costituisce una continuativa animazione di temi che hanno già consolidato convinzioni, indicazioni di lavoro e, in taluni casi, comportamenti imprenditoriali e soggettivi, nonché atti di governo a diversi livelli istituzionali e amministrativi.

Expo 2015 rappresenterà probabile occasione elettiva di sintesi e di confronto internazionale di merito.

A questo appuntamento occorre prepararsi e il Festival dell’Agricoltura a Milano può rappresentare un’occasione utilissima di approfondimento e anche di servizio per i cittadini, le imprese, gli Enti locali e l’associazionismo.

Primo obiettivo del Festival è quello di perseguire contestualmente diversi risultati:

  • divenire una sede dove si discute a tema, sotto diversi profili e angolature, con ospiti diversi uno stesso argomento analizzato secondo punti di vista dichiaratamente differenti fra loro, secondo interessi sociali e bisogni distinti;
  • rappresentare un momento qualificato di incontro che produce una pubblica dichiarazione di indirizzo da parte delle istituzioni presenti;
  • preparare, al livello territoriale che gli è proprio, l’avvento di Milano Expo 2015, grazie all’analisi di questioni di merito sollecitate da ospiti di riguardo e di richiamo;
  • approfondire nel corso dei tre anni che ci separano dall’avvio di Milano Expo alcune tematiche di maggiori interesse nel settore;
  • assumere a tutti gli effetti la caratteristica di strumento operativo per i temi agricoli di Milano Expo 2015;
  • far conoscere il territorio agricolo circostante la grande area della metropoli e dei comuni limitrofi che hanno nell’agricoltura motivo di identità e riconoscimento.

Il Festival dell’Agricoltura ha una funzione di approfondimento e confronto volta a superare i confini territoriali e temporali dell’evento, e che in modo chiaro rappresenti una riflessione che si alimenta per tutto l’anno tra esperti e società. Fin dalla prima edizione, Agricoltura Milano Festival intende creare un momento di relazione e di coinvolgimento di Enti pubblici, Aziende, Istituzioni culturali, Associazioni di categoria, professionali, del volontariato e del tempo libero.

Agricoltura Milano Festival è promosso e organizzato da AIA, Associazione di Idee per l’Agricoltura con il sostegno operativo dell’Assessorato all’Agricoltura del Comune di Milano e del Parco Agricolo Sud Milano. Ha ottenuto il Patrocinio di Regione Lombardia e Provincia di Milano, del Comitato scientifico internazionale del Comune di Milano per Expo Milano 2015 e di ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Al gruppo di lavoro hanno partecipato attivamente rappresentanti delle Organizzazioni professionali degli Agricoltori: Coldiretti, Confagricoltura e CIA-Confederazione Italiana degli Agricoltori, oltre al Consorzio DAM- Distretto Agricolo Milanese.

Ai partner che lo sostengono, il Festival garantisce un ritorno in termini di promozione e comunicazione attraverso le potenzialità e i vantaggi dell’essere sistema unico, cioè allo stesso tempo strumento per la valorizzazione dei contenuti e delle attività dei singoli e del gruppo. Un percorso progettuale che include soggetti differenti e che offre la possibilità di guardare oltre i confini del proprio settore di competenza.

Il fare rete rappresenta infatti una valida opportunità di cooperazione, ma soprattutto offre un moltiplicatore progettuale e comunicativo impossibile da riprodurre con altri mezzi. La rete amplifica gli effetti promozionali del messaggio, trasformando la manifestazione in un momento di dialogo e d’incontro, in una serie di opportunità a vari livelli per i cittadini, per gli operatori culturali, per le imprese, per le istituzioni pubbliche.

In conclusione, per la diversità dei soggetti partecipanti e delle attività proposte, Agricoltura Milano Festival è un’iniziativa particolarmente articolata: luoghi e interlocutori diversi, contenuti e iniziative pensate per pubblici differenziati, una dimensione che nelle prossime edizioni assumerà la caratteristica di essere nazionale e internazionale.


NESSUN COMMENTO