Ritorna per la III Edizione il Corso di Alta Formazione Executive 'Green Banking' – Ottobre-Novembre 2013 – Milano

452

greenbankingGreen Business Executive School si prepara a formare il nuovo gruppo di futuri Green Manager bancari. È stata infatti inaugurata la III Edizione del Corso di Alta Formazione Executive ‘Green Banking’, pensato per chi vuole cogliere le opportunità di business offerte dalla Green Economy e specializzarsi nella progettazione e realizzazione di prodotti e servizi bancari verdi.

Gli insegnamenti sono allineati con lo sviluppo dei mercati italiani e internazionali e coniugano sapere accademico con business practice in modo da poter offrire strumenti avanzati e concreti per aumentare la competitività degli Istituti di credito e implementare le competenze professionali dei partecipanti. Il Corso esplora con particolare attenzione il rapporto tra banca e sostenibilità ambientale sul versante dei servizi finanziari alle famiglie e alle PMI, ovvero all’economia reale, senza dimenticare gli ulteriori variegati comparti a cui la banca si rivolge.

Nello specifico, mira a mettere in grado i partecipanti di: conoscere gli scenari e le technicality insite in un approccio ecocompatibile dell’uso dell’energia e nella riduzione degli impatti ambientali in banca; avere una visione chiara delle opportunità dirazionalizzazione tecnico-economica in ottica ‘green’; ipotizzare concreti progetti di sviluppo di risparmio energetico e di efficienza energetica in banca; applicare, anche con esempi mirati, le pratiche di buona gestione ambientale anche inerenti metodi di monitoraggio da dati bollette energetiche.

 

“Non è un caso – spiega il professor Francesco Timpano dell’Università Cattolica, coordinatore scientifico del Corso – che alcuni partecipanti abbiano poi concretamente realizzato i progetti sviluppati durante il percorso formativo; il Corso è dunque caratterizzato dalla completezza e concretezza dei suoi insegnamenti e rende l’esperienza immediatamente spendibile sui mercati in cui operano le realtà bancarie italiane”.

Informazioni ed iscrizioni


NESSUN COMMENTO