Turismo lento in festa: Il 31 ottobre, decima Giornata Nazionale del Trekking Urbano

350

Trekking-Urbano_main_image_objectIl Trekking Urbano, la giornata nazionale del turismo a piedi, compie 10 anni. E il 31 ottobre lo festeggeranno ben 35 città italiane, da nord a sud, isole comprese. Saranno tanti e diversi i percorsi che i vari comuni offriranno agli amanti del trekking nella giornata e la festa per alcune città si protrarrà come ad esempio a  Siena, città capofila, che durerà ben 10 giorni.

Il programma delle visite a piedi nelle città italiane prevede percorsi a vario livello di difficoltà, accessibili a tutte le età.

L’idea è nata nel 2002 dal Comune di Siena e sin dalle prime edizioni si sono aggiunte molte città.  Il Trekking Urbano è diventato in questi dieci anni un’occasione imperdibile per gli amanti di una moderata attività sportiva all’insegna dell’avventura, grazie a percorsi che coniugano la salubrità di attività all’aria aperta, con la scoperta dell’arte e della bellezza dei centri storici.

Per il suo decennale arriva anche il challenge fotografico su Instagram: le foto di una delle passate edizioni, gli angoli più affascinanti delle città che partecipano: per partecipare basterà postare questi scatti su Instagram con l’hashtag #trekkingurbano. Poi, per la giornata nazionale del 31 ottobre, scattate le foto con i vostri smartphone e postatele subito con l’hastag #trekkingurbano2013, per raccontare in tempo reale cosa significa essere un trekker in città. Tutti gli scatti saranno protagonisti di una “mostra virtuale” sul sito e i cinque che otterranno più “mi piace” su Instagram diventeranno il “volto” della prossima edizione e saranno utilizzati nei manifesti.

Le città che partecipano al Trekking Urbano 2013:

Siena: il trekking durerà ben 10 giorni dal 25 ottobre al 3 novembre con l’apertura, straordinaria delle “stanze segrete” della Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico, della Biblioteca, dell’Archivio Storico, del Museo dell’acqua e del Teatro dei Rinnovati, oltre e la possibilità di effettuare Nordic Walking. Orienteering e Street boulder.

– Ad Amelia, in provincia di Terni si entra nella “storia” attraverso le antiche porte.

– Il Trekking Urbano di Ancona riguarderà itinerari testimoni dei bombardamenti della Seconda guerra mondiale e della città scomparsa. (2 e 3 novembre.)

– Ad Ascoli Piceno il percorso si concentrerà sui due fiumi della città.

Bassano del Grappa (provincia di Vicenza) l’itinerario esplorerà il centro storico e si snoderà tra le rive del fiume Brenta

Biella: leggende e incantesimi tra il quartiere Vernato e il rione Piazzo

Bologna: un trekking per le piazze del centro storico

Cagliari: il percorso si conclude all’Anfiteatro, il più importante tra gli edifici pubblici della Sardegna romana

– A Chieti un trekking attraverso le storie delle donne protagoniste della città

Cividale del Friuli (provincia di Udine) ripercorre le sue origini celtiche, romane, longobarde e veneziane attraverso affascinati percorsi cittadini (giovedì 31 ottobre- domenica 3 novembre)

Faenza: dal centro storico alle ville della collina fuori porta

Fermo ripercorre i luoghi protagonisti delle passate edizioni attraverso un itinerario costellato di chiese, palazzi nobiliari e cortili

– Il Comune di Forlì propone un Trekking Urbano incentrato sui grandi contenitori e spazi del ‘900 sulla Rotta culturale transnazionale “Atrium” dedicata alle architetture dei regimi totalitari del XX secolo e non solo.

Giulianova (Teramo): Il percorso si snoda dal Lido della città in piazza Dalmazia per salire verso il centro storico, l’antica Giulia. Un viaggio dal palazzo Kursaal fino a lungo le pendici del colle dove sorgono ancora le fontane e i lavatoi. (2 novembre)

Lucca quest’anno si ispira all’idea di riscoprire la storia della città dalla metà dell’Ottocento attraverso immagini, opere d’arte, ville, palazzi, musei.

– Una Mantova tra luci e ombre nella notte di Ognissanti, alla scoperta della famiglia Gonzaga.

Napoli SottoSopra, città dalle mille sfaccettature che rivivranno camminando nella luce intensa del “sopra” e nel mistero delle sue arterie sotterranee.

Orani (provincia di Nuoro): storia, arte e natura nel cuore della Barbagia.

Ortona (provincia di Chieti): storia e natura incontrano la leggenda, una splendida passeggiata tra le millenarie bellezze di Ortona a mare.

Padova: tra il centro storico e la Basilica di Sant’Antonio, alla scoperta della “Cittadella francescana”.

Palermo commemora il proprio passato e onora il proprio presente con un omaggio a tutte le donne, siciliane e non, che hanno contribuito a costruire la storia della città.

Pavia: una festa di compleanno indimenticabile: tanti amici e tante piazze saranno coinvolti in un percorso da ricordare

Perugia con percorsi di arte, storia e tradizioni, attraverso i vicoli dei cinque borghi della città.

Pistoia, propone per la notte di ognissanti il “viaggio nell’oltretomba: dal teatro anatomico alle tenebre dei sotterranei”, per venerdì 1 novembre l’itinerario si snoda sul tema del “matrimonio mistico” tra il Vescovo e la Badessa di San Pier Maggiore. (giovedì 31 ottobre –sabato 26 ottobre-venerdì 1 novembre- sabato 2 novembre)

Ragusa: su e giù per le antiche scale del centro storico

Rieti: alla scoperta della Rieti del 1200.

– A Salerno una passeggiata che si concluderà al Circolo Unificato di Presidio Militare, dove sarà allestita una Mostra di Arte e Cultura contadina, uno spettacolo musicale ed un piccolo buffet

Savignano sul Rubicone (provincia di Forlì-Cesena): sul fiume Rubicone ci sarà occasione per ricordare il passaggio di Cesare e il percorso di concluderà alla Casadei Sonora, casa discografica del Maestro Secondo Casadei

Spoleto: Cripte e luoghi sottorenai da Spoletosfera al Complesso di San Ponziano (giovedì 31 ottobre); Itinerario suburbano nella natura circostante, lungo l’antico Giro dei Condotti (venerdì 1 novembre) e A spasso tra gli ulivi (domenica 3 novembre)

– A Tarquinia (provincia di Viterbo) saranno visitati gli edifici chiese e chiostri dislocati nel centro storico.

Tempio Pausiania (provincia di Olbia-Tempio) un trekking sui personaggi che fecero la storia e quelli di fantasia, presenti nella tradizione locale

– A Teramo il trekking urbano darà la sensazione di percorrere un museo a cielo aperto con continui rimandi tra spazi museali sensu stricto e antichi manufatti.

Trento, una proiezione verso il futuro che conduce direttamente al Museo, il più innovativo museo scientifico italiano (giovedì 31 ottobre, venerdì 1 novembre, sabato 2 novembre, domenica 3 novembre)

Treviso rilancia e riattiva il meglio dei percorsi che sono stati protagonisti delle passate edizioni.

Il programma dettagliato di ogni città con le informazioni per partecipare si trovano sul sito: www.trekkingurbano.info.

NESSUN COMMENTO