Cina leader delle rinnovabili entro il 2035

504

cina2Secondo un nuovo rapporto dell’Agenzia Internazionale per l’Energia, la Cina potrebbe registrare il più grande aumento assoluto della produzione di energia pulita, costruendo più centrali elettriche rinnovabili entro il 2035 rispetto agli Stati Uniti, all’Unione Europea e al Giappone messi insieme.

Le fonti rinnovabili rappresenteranno oltre il 30% del mix della potenza globale entro il 2035, con l’eolico e il solare che costituiranno il 45% del aumento previsto delle energie rinnovabili. Lo sviluppo delle energie rinnovabili potrebbe quasi raggiungere il carbone come il principale tipo di carburante per la produzione di energia entro il 2035. Secondo il rapporto IEA, gli impianti costosi ed i costi alti stanno aprendo la via a nuove risorse petrolifere, e ci mostra uno scenario in cui a dispetto delle attuali azioni sul clima, la domanda di energia a livello mondiale aumenterà di un terzo. La domanda globale di energia sarà generalmente trasferita in Asia, in quanto l’India ed i paesi del Sud-est asiatico saranno i maggiori consumatori di energia. Le misure di efficienza energetica comprendono l’aggiornamento dell’ edilizia in Europa e in Giappone, i veicoli negli Stati Uniti e le riforme dei prezzi dell’energia in Cina e India. Ma nonostante i tentativi in corso, la IEA prevede che i due terzi del potenziale economico dell’efficienza energetica è destinata a rimanere inutilizzato nello scenario centrale. La nazione asiatica è sulla buona strada per essere un buon esempio per il resto del pianeta per l’uso di energia dalle fonti rinnovabili nei prossimi 25 anni. L’energia idroelettrica ed eolica saranno le due principali fonti di elettricità di origine rinnovabile della Cina, con il solare fotovoltaico che arriva solo al terzo posto. Purtroppo, le emissioni legate all’energia sono proiettate ad aumentare del 20%, il che significa che le temperature globali probabilmente aumenteranno di più di 3,6 gradi Celsius nel lungo periodo.


NESSUN COMMENTO