Lazio: 12 mesi di natura nei musei regionali

827

Scoprire oltre mille varietà di fiori al Museo del Fiore di Acquapendente, partecipare alla rievocazione delle antiche tecniche di essiccazione delle castagne al Museo di Capranica Prenestina o passeggiare sulla scogliera corallina fossile di Rocca di Cave. Immergersi nella natura e nell’arte con il concorso di scultura della pietra lavica del Museo del Vulcanismo di Giuliano di Roma, viaggiare fino al centro della Terra alla scoperta dell’inaccessibile al Museo Geofisico di Rocca di Papa, oppure scoprire a Civita di Bagnoregio le differenze attribuite ai vini dalle caratteristiche geologiche diverse dei terreni di coltivazione. Ascoltare il canto degli uccelli di scogliera con il Museo della Migrazione di Ventotene e orientarsi tra i 5 milioni di esemplari conservati al Museo Civico di Zoologia di Roma: dalle conchiglie della dimensione di un centimetro allo scheletro di una balenottera di quasi 13 metri.

Sono solo alcune delle attività che si svolgeranno nel corso del 2016 nei 15 musei scientifico-naturalistici del Lazio e un po’ dovunque nei loro territori: escursioni, feste, visite guidate, degustazioni e laboratori interattivi si susseguiranno durante tutto l’anno in altrettante località, proprio a partire dai musei naturalistici del Sistema RESINA della Regione Lazio.

Queste attività saranno presentate con un ‘vernissage della natura’ aperto al pubblico, durante il quale saranno illustrati i progetti RESINA ‘Il Lazio, 12 mesi di natura all’anno’ e ‘Giovani al museo’.

Oltre all’Assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione Lazio Lidia Ravera, interverranno, tra gli altri: il Dirigente dell’Unità Organizzativa Musei Scientifici e Planetario – Museo Civico di Zoologia di Roma Capitale Bruno Cignini, il Direttore regionale Ambiente e Sistemi naturali Vito Consoli e la Coordinatrice scientifica del Sistema RESINA Lorenza Merzagora.

Assieme a un gruppo di divulgatori ed esperti presenteranno le nuove occasioni di svago, cultura e natura e il calendario di eventi e nuove esperienze di turismo sostenibile previsti nei prossimi mesi su tutto il territorio regionale.

Nel corso dell’evento sarà inaugurata la mostra fotografica ’12 mesi di natura all’anno: musei e territori’. L’obiettivo del Progetto “Il Lazio: 12 mesi di natura all’anno” è infatti quello di promuovere i ruoli e le molteplici attività svolte tutto l’anno dai musei naturalistici della regione alla scoperta di paesaggi, borghi incantati, angoli di natura sconosciuti. Itinerari e luoghi che spesso si trovano in uno dei numerosi parchi e riserve del Lazio, che conservano oltre 200 mila ettari di ambienti naturali: una ricchezza unica in termini di biodiversità e di geodiversità, attraversata da antiche strade, ma anche da piste ciclabili e sentieri di montagna.

Sarà inoltre allestito un Desk del progetto RESINA “Giovani al museo” con distribuzione di materiale informativo didattico per le scuole a cura dei direttori dei musei nonché di materiale relativo alle proposte educative delle Aree Protette regionali. RESINA (REte SIstemica NAturalistica) è infatti il sistema museale della Regione Lazio dedicato ai musei scientifico-naturalistici presenti sull’intero territorio. Attivo dal 2007 in base alla legge regionale n. 42 del 1997, si rivolge a musei, centri espositivi e piccoli poli interpretativi che appartengono agli enti locali e ad enti o aziende regionali. Rappresenta una vera e propria rete di aggregazione dei poli espositivi regionali che punta ad offrire una visione integrata della natura nella regione, a sviluppare e promuovere l’offerta culturale delle singole realtà museali, così come ad attivare sinergie economiche e gestionali.

Al termine della serata sarà offerto un cocktail della natura”.

NESSUN COMMENTO