Un nuovo carburante dall’anidride carbonica nell’aria

1638
Carbon Capture and recycling

Secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal of American Chemical Society, alcuni ricercatori dell’Università della California hanno trovato il modo di produrre carburante dalla CO2 presente nell’atmosfera.

Gli studiosi mostrano che CO2 assorbita dall’atmosfera può essere convertita in metanolo immettendo l’aria in una soluzione acquosa di pentatilenesammina, aggiungendo un catalizzatore in rutenio per aiutare l’idrogeno a legarsi alla CO2 sotto pressione. Quindi hanno riscaldato la soluzione tra i 125 e i 165 gradi centigradi. In questo modo hanno convertito il 79% dell’anidride carbonica in metanolo, un carburante ‘pulito’ per motori a combustione interna.

Il riciclo della CO 2 in metanolo offre due vantaggi principali, in primo luogo riduce la concertazione di anidride carbonica (dannosa per l’atmosfera) ed il metanolo può essere utilizzato come carburante.

A differenza di altri sistemi, spiegano, questo metodo funziona anche con basse concentrazioni di CO2 come quella presente nell’aria (400 parti per milione, ovvero lo 0,04% del volume), e a temperature notevolmente più basse, che consentono di alimentare il processo con energie verdi.

“Dobbiamo imparare a gestire il carbonio. Questo è il futuro”, evidenzia il chimico Surya Prakash, autore dello studio. I tempi però non saranno brevi. Il metanolo così ottenuto “oggi di certo non farà concorrenza al petrolio, che è a circa 30 dollari al barile”. Tuttavia gli esperti contano di portare questo sistema a un uso industriale nel giro di 5-10 anni.

NESSUN COMMENTO