Oscar dell’Ecoturismo per il Parco Nazionale del Gran Paradiso

1149

L’Oscar dell’Ecotursimo è il premio riconosciuto alle migliori pratiche fra le strutture ricettive di Legambiente turismo e del sistema nazionale delle aree protette.
Quest’anno il premio è stato assegnato al Parco Nazionale del gran paradiso per gli importanti risultati in temini di sostenibilità ambientale conseguti dal settore turistico, grazie anche al Marhio di Qualità Gran Paradiso. Sarà il Presidente del parco, Italo Cerise, a ritirarlo venerdi 12 febbraio presso la BIT di Milano.
Soddisfatto il Presidente Italo Cerise: “Siamo fieri di essere stati selezionati e di ricevere questo premio. Un segno di stima per il ruolo dell’Ente Parco che ha ideato il progetto Marchio di Qualità, riconosciuto come esempio di buona pratica di sviluppo sostenibile da imitare. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di promuovere la straordinaria ricchezza della biodiversità del Parco, alla base della nostra produzione agricola e alimentare e fonte delle nostre tradizioni culturali e culinarie”.

Sempre nel corso della Borsa Internazionale del Turismo, giovedì 11 febbraio, il Presidente del Parco parteciperà come relatore al convegno di presentazione del 6° Rapporto “Gli italiani, il turismo sostenibile e l’ecoturismo”, promosso dalla Fondazione Univerde e da IPR Marketing.Il Presidente racconterà le attività messe in atto dal Parco, nell’ambito del turismo sostenibile, in particolare parlerà dei progetti di mobilità sostenibile e  del Marchio di Qualità Gran Paradiso.
Con il progetto “A piedi tra le nuvole” il Parco promuove sin dal 2003 una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet, tra la Valle Orco e la Valsavarenche. Nel corso degli anni la manifestazione si è estesa ad un territorio ancora più ampio e gli appuntamenti della rassegna si svolgono anche in Valle Soana, nel Vallone di Piantonetto, in  Valle di Rhêmes e a Cogne.

NESSUN COMMENTO