“Ristrutturazioni Edilizie: Le Agevolazioni Fiscali” – La guida aggiornata dell’Agenzia dell’Entrate 2016

1911

La legge di Stabilità ha prorogato anche per il 2016 le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.
Pubblichiamo la guida aggiornata dell’Agenzia delle Entrate (Ristrutturazioni Edilizie: Le Agevolazioni Fiscali)  con tutte le informazioni sui lavori per i quali è possibile richiedere le agevolazioni e gli adempimenti necessari.
L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Le principali novità introdotte dalla Legge di Stabilità:

  • Estensione delle agevolazioni  anche alle spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di “dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative”. Termostati e altri dispositivi di domotica.
  • La possibilità per gli interventi su parti comuni dei condomini di cedere l’ecobonus alle aziende che fanno i lavori – “i fornitori” del servizio nel testo – in cambio di uno sconto.  Le modalità operative della cessione dovranno essere chiarite dall’Agenzia delle Entrate, con un provvedimento da emanarsi entro il 1° marzo 2016: probabilmente il credito si potrà cedere non solo alle imprese, ma anche ai professionisti tecnici.
  • Le detrazioni saranno usufruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, per le spese sostenute, dal 1º gennaio al 31 dicembre 2016, per interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica.

Le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

  • Riqualificazione globale su edifici esistenti, ossia l’insieme di interventi che facciano conseguire determinati miglioramenti delle prestazioni energetiche;
  • Coibentazione di pareti, soffitti o la sostituzione di finestre e serramenti con altri e con particolari prestazioni di isolamento;
  • Installazioni di pannelli solari termici;
  • Sostituzione della caldaia con un modello a condensazione;
  • Installazione di pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia;
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari;
  • Acquisto e installazione di impianti di climatizzazione invernale a biomasse;
  • Acquisto, installazione e messa in opera di sistemi di domotica, ossia multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative.

Le detrazioni, da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, sono riconosciute nelle seguenti misure:

  • 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013;
  • 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 sia per interventi sulle singole unità immobiliari sia quando l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

La documentazione necessaria per la richiesta

  • Fatture e ricevute comprovanti le spese sostenute, ricevute dei bonifici di pagamento.
  • L’asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti. Per finestre comprensive di infissi, caldaie e pannelli solari questa può essere sostituita da una certificazione fornita dal produttore.
  • L’attestato di certificazione o di qualificazione energetica, tranne che per pannelli solari o sostituzione finestre. La scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

Scarica la guida 2016  Ristrutturazioni Edilizie: Le Agevolazioni Fiscali

NESSUN COMMENTO