Emilia-Romagna: 100mila euro per progetti di educazione ambientale

1128

15 Centri intercomunali di educazione alla sostenibilità (Ceas), attivi in circa 90 Comuni dell’Emilia-Romagna, riceveranno un contributo finanziario dalla Regione, per un importo complessivo di 100 mila euro per promuovere educazione ambientale, mobilità ed energia sostenibile, alimentazione e salute, cittadinanza attiva.

La Giunta regionale ha deliberato, nell’ambito del Programma di informazione ed educazione alla sostenibilità (INFEAS) per il triennio 2014-2016, il sostegno ai progetti e ai servizi dei Ceas, istituiti dagli enti locali in collaborazione con il volontariato e le agenzie educative.  Il Programma INFEAS della Regione Emilia-Romagna si articola in diverse linee di azione, alla cui attuazione concorrono i 36 Centri di educazione alla sostenibilità accreditati.

“Un esempio virtuoso di cooperazione interistituzionale e di come è possibile fare molto con risorse limitate – afferma l’assessore regionale Emma Petitti –. In particolare, grazie alle Unioni dei Comuni e alla sinergia con la Regione, il mondo della scuola e del volontariato,  è possibile disporre di servizi educativi per giovani e adulti di qualità, che aiutano i singoli e la collettività a gestire in modo eco-efficiente le risorse ambientali ed energetiche, a condurre stili di vita sani, a partecipare attivamente alle politiche di sostenibilità delle amministrazioni del territorio”.

Per ogni informazione sul Programma regionale e per accedere ai servizi dei centri del territorio regionale è disponibile il portale web dedicato: http://www.regione.emilia-romagna.it/infeas

NESSUN COMMENTO