Puglia: all’avanguardia per mobilità in bici

1088

L’assessorato alla mobilità della Regione Puglia è stato invitato dal Dutch Cycling Embassy a partecipare a due incontri che si terranno in Olanda il 15 e il 29 aprile prossimi, sugli “standard di pianificazione e progettazione della mobilità ciclistica”, all’interno del “Cycling Festival Europe”. L’iniziativa rientra nel pacchetto di attività denominato “Europe: let’s go cycling”, attività programmate in occasione del Semestre europeo presieduto dai Paesi Bassi.

Il Governo olandese si è proposto di mettere a disposizione dell’Europa il proprio bagaglio di conoscenze ed esperienze su politiche e azioni a favore della mobilità ciclistica.

“Siamo molto orgogliosi del fatto che, con il supporto dell’Ambasciata olandese a Roma, il Dutch Cycling Embassy abbia individuato la Puglia la tra le realtà italiane più in fermento negli ultimi anni nel campo della mobilità in bici – ha detto l’assessore alla Mobilità della Regione Puglia Giovanni Giannini – evidentemente è stata considerata significativa la partecipazione dell’assessorato a progetti europei di cooperazione territoriale, ad iniziative internazionali sulla ciclabilità come la Conferenza “Velocity 2015” tenutasi a giugno dello scorso anno a Nantes in Francia, in cui la Puglia è stata l’unica amministrazione pubblica italiana presente, oppure ancora per l’organizzazione, nella nostra regione, di eventi internazionali come l’ultimo convegno del 30 e 31 ottobre scorsi, con relatori giunti da tutta Europa, che hanno consentito alla nostra Amministrazione regionale di stabilire buone relazioni internazionali con rappresentanti governativi e del no-profit”.

A rappresentare la Regione Puglia in Olanda è stato delegato il funzionario regionale Raffaele Sforza, mobility manager regionale, referente per la mobilità ciclistica e responsabile di progetti europei. Nell’incontro del 15 aprile saranno presentate le più recenti iniziative della Regione Puglia sulla mobilità ciclistica; in quello del 29 verranno esaminate gli standard olandesi di pianificazione e progettazione e valutate possibili ipotesi di trasferimento di quegli standard in Puglia.

Il coordinamento tecnico-istituzionale degli eventi internazionali è stato affidato al Dutch Cycling Embassy (Ambasciata Olandese della Mobilità Ciclistica), rete pubblico-privata tra istituzioni locali e nazionali, enti di ricerca, società private, compagnie di trasporto, organizzazioni no-profit tutte operanti nella mobilità ciclistica in quel Paese, nato 5 anni fa per promuovere ed esportare all’estero il modello olandese di pianificazione, progettazione e realizzazione della ciclabilità in ambito urbano ed extraurbano. (com)

NESSUN COMMENTO