Obama regala agli USA l’area marina protetta più grande del mondo

645

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Obama, ha annunciato l’allargamento di Papahanaumokuakea, nelle Hawaii, l’area marina protetta più grande del mondo. Le tematiche ambientali sono state il filo conduttore della presidenza Obama: sono state protagoniste del primo post del presidente su Facebook che è stato dedicato ai cambiamenti climatici, ma soprattutto sono state oggetto di un Piano senza precedenti, firmato dal presidente un anno fa, che stabilisce il taglio delle emissioni di Co2 del 32%.

Proprio per cercare di arginare il problema mondiale dell’inquinamento, il presidente si appresta ad estendere la riserva di Papahanaumokuakea Marine National Monument, alle Hawaii. Oggi l’area si estende per 360mila chilometri quadrati e diventerà di un milione e mezzo di chilometri quadrati.

L’annuncio ufficiale è previsto per mercoledì, giorno in cui Obama si recherà in visita nell’Atollo di Midway ed illustrerà il progetto nel dettaglio. “La tutela delle nostre terre e delle nostre acque è più importante che mai”, si legge nella nota della Casa Bianca che ha dato l’anticipazione.

L’area di Papahanaumokuakea ospita circa 7.000 specie marine, tra cui il corallo nero, che può vivere più di 4.500 anni. Comprende dieci isole e atolli del nord-ovest delle Hawaii, a circa 1.900 km dalle isole principali dell’arcipelago.

L’area è stata dichiarata monumento nazionale degli Stati Uniti il 15 giugno 2006, durante l’amministrazione del presidente George W. Bush e nel 2010 nel congresso di Brasilia, l’UNESCO lo ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità. E’ popolata dalle popolazioni natie, le unite che potranno pescare all’interno della riserva per procurarsi il cibo. Per il resto lo sfruttamento di qualsiasi tipo di risorsa sarà vietato.

 

NESSUN COMMENTO